martedì 2 aprile 2013

Come arrivare primi su Google o comunque prima dei vostri concorrenti


Vi siete mai chiesti qual’ è il segreto del successo dei vostri concorrenti?
Come fa il loro sito ad essere primo nei motori di ricerca?
Quali parole chiave utilizzano?
Fanno pubblicità a pagamento? 
Quali siti utilizzano per i link?
Spiare la concorrenza…Pardon me…"Analizzare" i propri competitors può essere molto utile, potete cercare di capire la loro strategia e allo stesso tempo migliorare la vostra. Potete farlo anche usando alcune risorse gratuite disponibili su Internet.
Attraverso domaintools.com potete vedere a chi è registrato il dominio, è molo utile se volete contattare il proprietario della pagina web, io lo uso per i guest posting sui blog, cerco il proprietario sui social network e provo a farci amicizia .
Siete gelosi delle performance del sito di un vostro competitor? Utilizzate whoishostingthis.com per scoprire quale hosting usa oppure builtwith.com per vedere se il suo sito è realizzato con Wordpress oppure Joomla, la tecnologia che usa e i plug-in che installa. Se invece c’è un blog Wordpress che vi piace tanto potete andare sul sito whatwpthemeisthat.com e inserendo l’ indirizzo potete scoprire quale tema usa.
Digitate il nome del brand che volete analizzare  su moat.com e visualizzate la lista di immagini che vengono impiegate per fare pubblicità. E’ il posto dove mi ispiro quando sono alla ricerca di un’ idea per un banner pubblicitario.

Come-arrivare-primi-su-Google-moat-image

Un altro tool degno di un vero 007 del Web è fireshot se utilizzate Firefox oppure Awesome screenshot se preferite Chrome. Entrambi vi permettono di salvare una schermata della pagina che state visitando, è molto utile se girovagando per il Web trovate un sito, un banner, un qualsiasi particolare che volete annotare senza salvare il sito nei favoriti o dovere ricordare l’indirizzo.
Questo sito: semrush.com offre una versione gratuita che ha meno funzionalità di quella a pagamento ma che è comunque interessante. Fate una ricerca usando l’indirizzo del sito vostro concorrente e avete accesso a tutti i dati le statistiche che vi possono servire per capire quanto traffico genera e quali sono le sue fonti per i backlink, le parole chiave che lo fanno posizionare prima di voi nei risultati dei motori di ricerca.
Un ultima chicca, flippa.com è un sito attraverso il quale si può vendere all’asta il proprio dominio, le informazioni che ci potete trovare sono davvero incredibili! Cercate un sito che sia inerente al vostro settore e potrete trovare tante informazioni preziose, quanto guadagna, come fa a guadagnare e che sistema usa per i backlink. Molto efficace se avete un idea in mente e state cercando di capire quanto si può guadagnare e soprattutto come!

2 commenti:

  1. non ho capito bene come usare filppa ma gli altri link sono interessanti!

    RispondiElimina

Se avete trovato questo post interessante lasciate un commento o condividete questo link.